martedì, 11 dicembre, 2018
I marchesi tedeschi: chi sono e quali sono stati i più famosi della storia

Il marchese, in tedesco markgraf, è un titolo nobiliare che si trova, su una scala gerarchica, in posizione di inferiorità rispetto al duca e, viceversa, è superiore rispetto al conte. Visto che abbiamo tradotto la parola marchese proprio in tedesco, poco fa, non ci resta altro che parlare appunto dei più famosi personaggi storici della Germania (sin dalla creazione del titolo nobiliare stesso) fino ad oggi.

Etimologia della parola marchese, in breve

Il dizionario etimologico ha origine con la sua creazione e deriva dalla parola composita di markgraf (letteralmente “conti della marca”) ed essi si chiamavano margravi. In passato, un uomo che aveva questo titolo, lo possedeva in quanto preposto come guardia dei confini di uno Stato, a salvaguardia del nuovo organismo politico-statale dalle invasioni degli altri popoli vicini; esemplari in tal senso sono le vicende del Conte di Fiandra imperiale e il conte di Rezia, nominati marchesi dal re solo per la posizione delle loro contee, poste proprio ai confini. Divenne quindi, grazie a questo fatto, un titolo dignitario e, più avanti, si costituì come vero e proprio titolo nobiliare.

Un po’ di storia sulla nobiltà tedesca

Partiamo dall’evidenziare dei punti fondamentale per capire meglio di che tipo di nobiltà è quella tedesca: si parla di titolo ereditari, in questo caso, quindi ognuno che fosse figlio di un duca, un marchese e un conte, lo diventava per diritto di nascita, ma con delle eccezioni. Ad esempio non tutti i figli dei re diventavano sovrani a loro volta ma venivano insigniti del titolo di duchi o principi. La classe nobile, in Germania era disomogenea e vi era una netta distinzione tra nobiltà alta (che possedeva terre cospicue e il diritto di voto per eleggere un sovrano) e quella provinciale. Dopo la Costituzione di Weimar che, come ricordiamo, venne stipulata nel 1919, tutti i tedeschi vennero riconosciuti uguali di fronte alla legge e venne quindi abolita la nobiltà che godeva di numerosi privilegi.

Ma quali furono, quindi, i marchesi tedeschi più famosi?

Dopo i già citati conti di Rezia e della Fiandra imperiale, ne possiamo citare alcuni tra i più famosi, ma sono pochi, essendo la nobiltà tedesca quasi del tutto limitata e estinta.

  • La casata di Hohenzollern è certamente la prima più importante e più famosa da menzionare, in quanto, anche se una casata principesca, si avvicina più di quanto voi immaginate ad un conte di marca. Tra di loro si annoverano re di Prussia e di Romania, ma anche imperatori germanici.
  • Un’altro marchesato (o contea) da menzionare è sicuramente Meiβen, nella regione della Sassonia, con personaggi che sono divenuti persino sovrani.
  • Il margraviato di Baden è stato creato addirittura per due volte, anche se a distanza di sei secoli. Il fondatore fu Ermanno I di Baden. Suo figlio, Ermanno II ottenne la marca di Limburgo e il titolo di margravio di Verona ereditandolo dal padre.
  • il margraviato di Anhalt, situato nella Germania centrale, ebbe una storia intricata. Nella linea principale (che poi si divise in altre linee di discendenza) il più famoso è il fondatore Esico e Alberto l’Orso, suo pronipote. Proprio ispirato a questo nomignolo è il premio cinematografico di Berlino.