venerdì, 15 novembre, 2019
Forasacco: è pericoloso per il cane? Cosa fare se si attacca all’orecchio o alla zampa

Il forasacco è il frutto di una piccola graminacea presente spesso in parchi e zone verdi che non l’arrivo della bella stagione fiorisce e si secca fino a staccarsi dalla pianta. Il forasacco è incredibilmente pericoloso per la salute del cane, poiché facilmente può introdursi nelle orecchie, nelle vie aeree o tra le zone molli delle zampe.

La particolare forma a freccia di questa piccolissima spiga, fa sì che riesca a conficcarsi e a penetrare ovunque, provocando davvero molti danni. L’infiammazione causata dal forasacco, porta al cane molto fastidio e se non viene riconosciuta immediatamente la causa le complicazioni possono divenire molto gravi con anche conseguenze fatali. La pericolosità del forasacco è data dalla sua conformazione, poiché naturalmente questo sta attaccato allo stelo della pianta ed una volta staccatosi, si compone di una parte appuntita molto dura ed è rivestito da piccole alette chiamate “spine”; questo particolare aspetto le consente di conficcarsi nel terreno per poi germogliare come purtroppo, anche nelle parti del corpo del cane soprattutto orecchie e zampe.

Cosa fare se si attacca all’orecchio

L’orecchio è un posto molto delicato e spesso quando il cane corre o si rotola sul prato, un forasacco può introdursi nella cavità uditiva o nel migliore dei casi, rimanere attaccato all’esterno ed essere ben visibile. In questo ultimo caso, togliere subito il corpo estraneo perché potrebbe scivolare all’interno e causare danni e fastidi. Quando un forasacco entra nell’orecchio del nostro amico a quattro zampe, sarà opportuno contattare immediatamente il veterinario per estrarlo poiché sarà necessario utilizzare degli strumenti per una rimozione sicura. Il cane, sin da subito, inizierà a scuotere la testa ed a tenerla piegata dal lato del fastidio dunque sarà conveniente non ignorare il segnale poiché se il forasacco dovesse scivolare più giù, porterebbe infiammazioni con conseguenze più gravi, con il rischio di conficcarsi nella parete dell’orecchio ed infiammare il sistema nervoso e di marcire.

Cosa fare se si attacca alla zampa

Data la presenza di tessuto molle nelle zampine del cane, il forasacco ha facile appiglio ed è probabile che vada ad infilarsi tra un dito e l’altro diventando quasi invisibile. Dunque dopo una passeggiata sarà bene controllare le zampine. Alla vista di una piccola spiga conficcata sotto pelle, disinfettare bene la zona ed estrarla lentamente procedendo con una nuova disinfezione della zona. Se il forasacco dovesse spezzarsi poiché oramai troppo profondo o avesse già provocato un granuloma e vi fosse del pus, recarsi dal veterinario per cure scrupolose e specifiche. Questa piccolissima spiga è un nemico del cane, di conseguenza bisognerà controllarlo bene dopo le passeggiate, attenzione anche agli occhi, al pelo in generale ma soprattutto alle vie respiratorie poiché da naso, tenderebbe sempre a spostarsi verso i polmoni con conseguenze tragiche.