venerdì, 15 novembre, 2019
Tiro con l’arco: è uno sport olimpico? Come funziona, punteggi e vittoria

L’arco è uno strumento dalle origini antichissime, sviluppato dagli uomini antichi e diffuso su tutto il pianeta; questo strumento veniva usato sia per la difesa personale e della propria famiglia ed utilizzato per la caccia di animali di ogni taglia per il sostentamento. Nel 1902, l’arco comparve per la prima volta alle olimpiadi di Parigi, ma enne escluso dopo pochissimi anni per essere poi reintrodotto nel 1972 alle Olimpiadi di Monaco di Baviera. In Italia non era uno sport particolarmente considerato ma tutto cambio con l’avvento del regime fascista dove divenne una disciplina prettamente femminile e vennero infatti organizzate anche delle competizioni tra donne.

Come funziona

Come già detto, dopo aver fatto un breve manifesto ai giochi olimpici, negli anni 20 venne escluso dai giochi olimpiaci poiché nel mondo vi erano diverse tecniche di utilizzo dunque in attesa di uniformare le modalità di utilizzo si preferì rimuoverlo. Nel 1931, nacque la Fita (Fédération Internationale de Tir à l’Arc) che organizzò i primi mondiale e nel 1972 venne riammesso ufficialmente alle gare olimpiche con le categorie maschile e femminile e con le regolamentazioni che si hanno ancora oggi. Le gare olimpiche possono disputarsi sia all’aperto che in palazzetti molto spaziosi, poiché le varie prove prevedono tiri da diverse distanze. Le competizioni inoltre, sono suddivise in base al tipo di arco che l’atleta andrà ad utilizzare. le gare disputate sono solitamente suddivise il tiro con l’arco maschile e femminile e successivamente nel tiro con l’arco a squadre maschile e femminile ed ogni comitato nazionale può far partecipare fino a 6 atleti, rigorosamente 3 per ogni genere.

Punteggi

In ogni gara si avranno a disposizione un numero preciso di frecce, queste verranno lanciate da distanze differenti sui classici bersagli, il punteggio finale, verrà calcolato in base al punto in cui l’atleta avrà conficcato le frecce; il bersaglio, le cui misure cambiano a seconda delle specialità, ha differenti colori, ad ognuno dei quali si assegnerà il seguente punteggio:

  • Giallo: 10-9.
  • Rosso: 8-7
  • Blu: 6-5.
  • Nero: 4-3.
  • Bianco: 2-1.

Al di fuori del cerchio bianco più esterno si hanno 0 punti.  Dalla somma dei vari punteggi, per atleta e per squadra, si assegneranno poi le varie medaglie ed i podi.

La vittoria

Negli anni sono molte le nazioni che hanno conquistato il podio nel tiro con l’arco, in assoluto al primo posto con 39 medaglie, di si 23 solo d’oro, troviamo la Corea del sud, la seguono gli Stati Uniti con 34 medaglie ed il Belgio con 20. L’Italia si trova al sesto posto con 2 oi, 2 argenti e 3 bronzi.  Il tiro con l’arco è uno sport sempre più praticato e sempre più appassionati si approcciano ad esso grazie anche ai giochi olimpici.