mercoledì, 23 ottobre, 2019
I piatti che hanno fatto la storia della cucina italiana stellata

La cucina italiana stellata, si presenta affascinante proprio come una forma d’arte, ostentata non soltanto dalla scelta dei prodotti alimentari di alta qualità ma anche da un impatto estetico impeccabile. Gli chef più famosi si occupano di ricreare una sorta di percorso dei gusti attraverso le preposte limitate nelle porzioni per basarsi sulla qualità piuttosto che sulla quantità, sotto una fascia di prezzo decisamente alta rispetto alla ristorazione tradizionale. Anche l’alta cucina italiana vanta una serie di piatti che hanno fatto la storia di questo rinomato percorso, mentre l’evento annuo, il World’s 50 Best Restaurants, premia i 50 migliori ristoranti di alto livello in tutto il mondo trasmesso in diretta streaming su Fine Dining Lovers. Scopriamo insieme quali piatti hanno concorso alla creazione della storia dell’alta cucina stellata italiana all’interno dei paragrafi successivi.

Risotto con foglia d’oro di Gualtiero Marchesi

Il risotto con foglia d’oro di Gualtiero Marchesi rientra all’interno della classifica dei piatti più famosi dell’alta cucina italiana, servendosi di oro commestibile per arricchire sia esteticamente, sia a livello di gusto, una ricetta tradizionale come quella rappresentata dal risotto. La preparazione vanta ingredienti quali burro, zafferano, brodo, formaggio parmigiano reggiano, cipolle e vino.

La prima secca di Mauro Uliassi

La prima secca di Mauro Uliassi rappresenta non soltanto un piatto d’alta cucina ma anche una preparazione della memoria dell’enogastronomia italiana, esaltando proprio la memoria dei sensi. La prima secca ricorda il sapore della salsedine di mare, mescolata all’odore dell’erba fresca appena falciata a base di seppie, ricci di mare, fegato di seppia.

Spaghetti Senatore Cappelli con cipollotto e peperoncino di Aimo e Nadia

Gli spaghetti Senatore Cappelli con cipollotto e peperoncino di Aimo e Nadia riprendono una delle ricette più semplici e tradizionali della cucina italiana rivisitate in una prima portata di alto livello. Il cippollotto si abbina in questa ricetta al piccante del peperoncino.

Cyber Egg di Davide Scabin

Il Cyber Egg di Davide Scabin presenta un impatto estetico rivoluzionario e moderno, comprendendo una base di ingredienti quali caviale, vodka, scalogno, pepe dal sapore deciso e prelibato.

Tortelli di zucca di Nadia Santini

L’alta cucina trae ispirazione soprattutto dalle ricette povere per esaltare la loro portata come i tortelli di zucca di Nadia Santini, integrando ingredienti quali zucca, amaretti, mostarda di anguria bianca, formaggio parmigiano reggiano.

Insalata russa caramellata di Carlo Cracco

L’insalata russa caramellata di Carlo Cracco riprende una delle ricette maggiormente replicate nei giorni di festa aggiungendo agli ingredienti tradizionali 200 grammi di  fondente, tonno, succo di limone e capperi.