mercoledì, 14 novembre, 2018
Autunno 2018 a Roma: le mostre d’arte assolutamente da visitare

L’autunno romano, in quest’anno 2018, promette davvero bene in quanto ad esposizioni artistiche. Si parla soprattutto di mostre fotografiche e di arte, da quella antica alla pop-art, alcune pienamente interattive, con percorsi dedicati e conformi, quindi, agli usi e costumi della società odierna, una società “digitale”.

Per chi ama l’arte contemporanea, impressionismo francese, pop-art e primitivismo

Impressionisti francesi da Monet a Cézanne (Palazzo degli Esami, in via Girolamo Induno 4)

Questa mostra in realtà è un’esposizione multimediale che, attraverso aree appositamente progettate e studiate nei minimi particolari, vi trasporterà indietro nell’Ottocento parigino, rendendo onore a due particolari artisti contemporanei che hanno notevolmente trasformato la storia dell’arte grazie al loro approccio e la loro visione della natura e del mondo circostante.

La mostra si terrà per un lungo periodo, dal 5 ottobre al 31 dicembre.

Orari e prezzi: dal lunedì al giovedì la mostra è aperta dalle 10:00 alle 20:00, mentre venerdì e sabato chiude alle 23:00 e la domenica alle ore 21:00.

Il prezzo per il biglietto intero è 15 €,il prezzo ridotto invece è di 12 €.

Andy Warhol e artisti della pop-art (Complesso del Vittoriano, via di San Pietro in Carcere)

L’esposizione è destinata quasi del tutto a Warhol, per celebrare il suo novantesimo. Nell’Ala Brasini, dal 10 ottobre sono state introdotte le opere di Rothko, Pollock, de Kooning, Kline e altri della Scuola di New York. Il viaggio parte dalle origini artistiche del movimento a cui faceva capo Warhol (nel 1962) con la serigrafia della Campbell’s Soup, un simbolo vero e proprio della sua collezione pop-art. Seguono, in questo percorso, le serie dedicate a Marylin Monroe, a Elvis Presley e al marchio della Coca-Cola.

Orari e prezzi: dal lunedì al giovedì potrete godervi la mostra dalle 9:30 alle 19:30, mentre venerdì e sabato la chiusura delle porte è alle 22:00, invece la domenica l’ultima possibilità di entrata è alle 20:30.

I biglietti da acquistare online sono:  per quello intero il prezzo è 13, invece il biglietto ridotto a 11€ è destinato ai visitatori da 11 a 18 anni, agli over 65 e gli studenti fino a 26 anni (verrà richiesto un documento), poi esiste un ridotto per bambini di 5€, da 4 a 11 anni. A questi costi va aggiunto il supplemento di prevendita di 1,50 €.

I biglietti solamente acquistabili all’ingresso sono il ridotto generico 11€ per i militari e appartenenti alle forze dell’ordine, come anche i diversamente abili; il ridotto speciale 8€ per le guide che si presentano con l’opportuno tesserino; ridotto per gli universitari a 6€, tutti i martedì non festivi, muniti di tessera del proprio ateneo.

Je suis l’autre, il primitivismo nella scultura del Novecento (Terme di Diocleziano)

La mostra, sostenuta dal Museo Nazionale Romano e amministrata da Francesco Paolo Campione e Maria Grazia Messina, è stata ideata come un percorso progettato attraverso spazi a tema, corrispondenti alle diverse visioni dell’interiorità umana, prerogative che accomunano gli artisti del Novecento all’arte primitiva.

La mostra chiude i battenti il 20 gennaio 2019

Gli orari adatti per approfittare e visitarla sono dalle 9:00 alle 19;30 dal martedì alla domenica. I prezzi si dividono in due fasce: intero con un costo di 12 €, e ridotto a 10 €.