martedì, 11 dicembre, 2018
3 errori comuni quando si trasloca (e come evitarli)

Traslocare non è certo una delle imprese più facili e divertenti del mondo, anche se magari avete avuto l’opportunità di individuare la migliore ditta di traslocatori del circondario. Trasferirsi da una residenza all’altra richiede tempo, sforzi e denaro, e il processo può essere molto stressante. Abbiamo di seguito individuato 3 errori comuni che si fanno quando si trasloca, e qualche consiglio per poter evitare tali sbagli!

Non liberarsi del superfluo

Nel corso degli anni, avete raccolto un impressionante numero di vestiti, libri, riviste, utensili da cucina e soprammobili? Siete davvero convinti di trasferirli tutti nella vostra prossima casa?

In realtà, per evitare un sovraccarico da accumulo, prima di fare i bagagli, trascorrete alcuni giorni nella propria vecchia casa identificando gli elementi che non avete usato nell’ultimo anno o due. Liberarsi degli oggetti non necessari non solo è liberatorio dal punto di vista mentale ed emotivo, ma può anche farvi risparmiare tempo e denaro (dal momento che pagherete per spostare meno roba e passerete meno tempo a fare e disfare i bagagli). Scattate magari delle foto degli oggetti “sentimentali” di cui però non avete più bisogno e fate una donazione o vendete tutto ciò che non desiderate più.

Procrastinare, e ancora procrastinare

Il trasloco richiede un sacco di pianificazione, ma non tutti sembrano rendersi conto del fatto che occorra agire in largo anticipo per poter evitare di rincorrere le faccende da sbrigare all’ultimo momento.

Rammentate pertanto che il trasloco richiede più passaggi, dalla scelta di una ditta di traslocatori alla preparazione della giornata dell’evento. Fate una lista di controllo per assicurarvi di non dimenticare nulla nel caos e nell’eccitazione del momento. E se vi muovete durante un periodo intenso dell’anno, come la primavera o l’estate, probabilmente sarà il caso di prenotare in anticipo la propria società di traslochi.

Fare tutto da soli

Molte persone ritengono che noleggiare un camion e convincere i propri amici a portare la propria roba nella nuova casa vi farà risparmiare un sacco di soldi. Il fai-da-te in alcuni traslochi può effettivamente avere un senso finanziario (a seconda della distanza che state percorrendo e di quanta roba state trasportando), ma la maggior parte dei traslochi richiederà comunque servizi qualificati di una società di traslochi professionale.

Considerate dunque tutto ciò che un’azienda può offrire, e che non riuscirete a ottenere se vi deciderete a fare tutto il lavoro da soli. A seconda del contratto stipulato con la società di traslochi, potreste ad esempio ricevere una copertura di responsabilità per l’evento o una qualche forma di assicurazione, in modo da essere tutelati (almeno parzialmente) se i propri prodotti vengono danneggiati o persi durante il trasporto. Le aziende di trasloco possono anche fornire servizi di imballaggio per articoli delicati o lo smontaggio di mobili di grandi dimensioni.

Detto ciò, cercate sempre di condividere con la vostra ditta di trasloco il da farsi: vi permetterà di evitare di arrivare all’ultimo momento con troppo affanno, e otterrete sempre consigli utili su come comportarvi!