martedì, 26 Gennaio, 2021
Cucina: ecco gli elettrodomestici con cui ottenere massimo comfort ai fornelli 

La cucina non è solo un ambiente della casa. È un luogo operativo ma anche di svago, di creatività e fantasia. Si passa in cucina molto tempo, almeno per quanto riguarda coloro che possono dedicare all’arte culinaria una buona parte di una giornata della settimana. L’arte necessita dei suoi strumenti e, se la cucina è un’arte, va da sé che un cuoco, professionale o per passione, ha bisogno di utensili e attrezzature.  

Avere strumenti efficienti e di qualità valorizza le capacità di chi si mette ai fornelli, ma non solo: riduce il dispendio di energie, impiegabili in altre occupazioni, e riduce i tempi, lasciando spazio al tempo libero o alla preparazione di una portata in più, magari elaborata ed elegantemente impiattata. 

La macchina delle meraviglie: la planetaria 

 La scienza, la tecnica e la tecnologia ci offrono, ormai, la possibilità di migliorare le prestazioni in tantissimi campi, cucina compresa. Lo spettro di opportunità è ampio e per avere la certezza di acquistare l’articolo più adatto alle proprie esigenze, si consiglia di consultare le recensioni sul sito migliorprodotto.pro presenti nella sezione “Cucina”. In campo culinario, la planetaria rappresenta sicuramente una svolta per tutti gli appassionati. 

L’invenzione di questo macchinario è attribuita allo svizzero Daniel Peter (è famoso per aver lavorato al processo di produzione del cioccolato al latte). La sua particolare impastatrice arrivò nel 1862 ed è proprio il fatto di essere un’impastatrice che rende la planetaria straordinaria. Questo elettrodomestico, infatti, ha un braccio meccanico che compie un doppio movimento (come i pianeti) e la frusta ruota su se stessa e nella scodella. Questo rende l’impasto omogeneo, per altro, la ciotola ne esce più pulita che nel caso di altri elettrodomestici. 

Cottura veloce: la pentola a pressione 

Questo tipo di pentola coniuga le esigenze di chi vuole avere una buona resa in cucina ma ha poco tempo a disposizione. Infatti, la cottura è fino a 3 volte più veloce rispetto al metodo più comune. Si possono cuocere a vapore, bollire a fuoco lento o stufare vari cibi, e nel frattempo ci si può dedicare ad altro. La pentola a pressione, che oggi è usata anche per la presentazione delle pietanze, fa la sua comparsa negli anni Cinquanta, è apprezzata dagli chef affermati ed è un’istituzione nella cucina francese. 

Questo strumento rende i cibi particolarmente appetitosi perché non si asciugano (l’acqua evapora ma rimane, “bloccata” dal coperchio) e i succhi vanno nel fondo, valorizzando i sapori. Le moderne pentole a pressione strizzano anche l’occhio al design e alla cottura a induzione. 

Un aspetto da non trascurare: le bevande 

 Si dice che la perfezione stia nei dettagli e magari la cucina e la presentazione della tavola non fanno eccezione. A tal proposito, non si sottovaluti l’importanza di un dettaglio che in realtà un dettaglio non è, ma è invece un aspetto che ha il suo peso, durante la giornata in generale e durante i pasti: le bevande. È noto, per esempio, quanto la scelta del vino e il suo abbinamento con le pietanze possa assolutamente fare la differenza in una cena perfetta. 

A tal proposito, tutti sanno che, con una bella cena a base di pizza, la birra è di sicuro quel che ci vuole. Non tutti sanno, però, che è possibile dotarsi di uno spillatore di birra domestico, con possibilità di controllare il flusso e il quantitativo di anidride carbonica. Si sa che la birra alla spina è più buona della birra in lattina. Inoltre, si risparmia in quanto i litri in fusto costano meno del corrispettivo in confezioni da supermercato. Insomma, con uno spillatore da casa la serata pizza acquisterà di sicuro un valore aggiunto.