domenica, 29 Novembre, 2020
Topazio: proprietà, benefici e utilizzi

È una delle pietre preziose più usate dai maestri gioiellieri per creare monili e le sue origine si perdono indietro nel tempo di millenni: il topazio ha sempre affascinato l’essere umano, incantato dalla sua peculiarità di essere un cristallo trasparente in natura, ma di poter assumere una colorazione particolare in base alla presenza di un elemento o di un altro.

In antichità spesso il topazio era considerato un simbolo di purezza, tanto che la tradizione voleva dovesse essere regalato alle future spose, mentre oggi, secondo la cristalloterapia, è la pietra giusta per sviluppare la consapevolezza dei proprio desideri più veri.

Caratteristiche dell’ametista

Il topazio, da un punto di vista scientifico, è un minerale silicato composto principalmente da alluminio e fluoro e, in natura, si presenta completamente trasparente.

Sappiamo però che, in base agli elementi che contiene e ai trattamenti a cui viene esposto, può assumere tutta una variante di colori bellissimi: il più diffuso è il giallo, ma si possono ottenere anche topazi arancioni, rosa, verdastri e blu, che nei secoli più recenti hanno avuto un grande successo in gioielleria.

Contraddistinto dalla sua durezza, il topazio è considerato una pietra preziosa e anche una gemma rara – non è facile da trovare in natura completamente pura – e i giacimenti più famosi si trovano in Brasile e Sri Lanka per il topazio marrone, giallo, arancio e rosso, mentre in Sri Lanka per il topazio rosa.

Sin dai tempi più antichi, il topazio era considerata una delle pietre migliori per connettersi alle potenze divine, e ancora oggi infatti viene spesso usato per favorire la meditazione: in particolare si predilige il topazio Imperiale, quello dorato, perché lo si ritiene connesso alla potenza del Sole e del fuoco.

Questa varietà è considerata una vera e propria batteria, da cui attingere energie spirituali e fisiche quando ci sembra di non avere più forza.Più in generale, tutte le varietà di topazio aiutano nell’autorealizzazione, nella chiarezza d’intenti e nella capacità di spingere la persona che lo indossa a mettere in risalto il proprio carisma.

Anche da un punto di vista fisico il topazio può essere molto utile: viene consigliato, infatti, in casi di forte depressione, esaurimento nervoso o mancanza di appetito e vitalità.

Lavorazioni del topazio

Come abbiamo accennato, il topazio nasce come cristallo trasparente, ma trovarlo in natura completamente puro è estremamente raro: di solito si estrae con delle impurità all’interno del reticolo, che poi a seconda della lavorazione danno alla pietra le colorazioni caratteristiche.

Per esempio, per creare l’amatissimo topazio azzurro o blu, si parte da una pietra trasparente e poi, tramite le tecniche di riscaldamento o irradiamento, si arriva alla sfumatura brillante che fa da sempre impazzire gli amanti dei gioielli.

Il topazio è una pietra molto densa e dura, ma nonostante questo tende a sfaldarsi facilmente, ed ecco quindi spiegato il suo grandissimo successo come gioiello: grazie al colore brillante, alla trasparenza e al suo essere translucido, questo cristallo viene usato spesso per creare gioielli bellissimi.

Grazie alla sua forma naturalmente allungata, si presta perfettamente per diventare un ciondolo tagliato a ovale o goccia, ma viene usata anche per orecchini, bracciali e anelli perché è una pietra versatile, che può essere tagliata in molte forme.