lunedì, 10 Agosto, 2020
Tastiera americana: caratteristiche e guida completa all’utilizzo

Non è una nozione particolarmente conosciuta, ma in realtà le tastiere del pc non sono tutte uguali: in base al paese di appartenenza, infatti, potrebbero variare notevolmente sia la funzione che la disposizione dei tasti. In Italia, normalmente utilizziamo la tastiera disposta con Layout IT QWERTY, quindi con una serie di comandi specifici ottenibili in base all’applicazione di una determinata combinazione di tasti.

Sono sempre più diffuse, però, quelle che vengono definite tastiere americane: sono un modello internazionale e sono quasi identiche a quelle italiane, tranne per l’utilizzo di caratteri speciali e accenti, che si ottengono in maniera differente. Una tastiera americana è tranquillamente adattabile a un utilizzo su un computer italiano: andiamo quindi a scoprirne tutte le caratteristiche e le modalità di utilizzo.

Che cos’è la tastiera americana: le caratteristiche

La tastiera americana – meglio conosciuta come Layout US QWERTY o Internazionale – si distingue per un layout particolare, ovvero il mondo in cui sono disposti i tasti e in cui si ottengono le eventuali funzioni associate.

Viene chiamata anche “internazionale” perché la disposizione della tastiera americana è la più completa in assoluto: se, infatti, nella disposizione delle lettere è perfettamente identica alla tastiera italiana, contiene in più tantissimi simboli, lettere e accenti, in modo che usando una sola tastiera sia possibile scrivere in molte lingue diverse, comprese quelle che hanno caratteri particolari.

Tra le altre differenze, segnaliamo che la tastiera americana è dotata di 104 tasti (non 105 come la nostra), ha due tasti “shift” piuttosto grandi e il tasto “enter” più piatto. Inoltre, è molto amata e utilizzata anche per la comodità che offre:

– Grazie a una disposizione più logica rispetto ad altre tastiere, si possono avere a portata di mano tutti i caratteri, anche accentati, raggruppati sotto la stessa lettera. Per esempio, nella A troveremo anche i vari tipi di A accentata, nella N troveremo direttamente la ñ spagnola, nella U anche la ü tedesca, e così via.

– Selezionando la giusta sequenza di tasti, permette di ottenere direttamente dalla tastiera il maiuscolo e il minuscolo anche della maggior parte dei caratteri speciali.

In generale, la sequenza di comandi che si usa per ottenere la prima serie di caratteri extra è ALT GR+SHIFT+Carattere, mentre la seconda serie di caratteri si può raggiungere premendo solo ALT GR+Carattere.

Come si usa la tastiera americana

Se vi trovate con una tastiera americana nelle mani, le opzioni possibili sono due: può essere usata tranquillamente così come è, oppure può essere impostata per l’utilizzo in base alla sequenza italiana. In questo modo, entrambe le versioni saranno a disposizione, e si potrà scegliere di usare una o l’altra in base all’esigenza.

Per modificare i diversi layout bisogna accedere al Pannello di Controllo e recarsi della sezione dedicata alle tastiere, selezionare l’opzione Cambia Tastiere e poi cliccare su Aggiungi. A questo punto bisogna selezionare il tipo di layout che ci serve aggiungere – selezionandolo dalla voce Tastiera in basso –, scegliere la lingua e cliccare prima OK e poi Applica.

Seguendo questa procedura, avremo installato sul nostro pc entrambi i sistemi, e potremo passare da un layout all’altro semplicemente utilizzando l’indicatore della lingua che compare sulla barra dei comandi, in basso a destra vicino all’orologio.