venerdì, 15 novembre, 2019
Collirio per cani: quando si usa, quale scegliere e a che prezzo

In caso di problemi oculari può rivelarsi utile somministrare al proprio cane un collirio specifico. L’utilizzo di un collirio per cani si dimostra in grado di prevenire e trattare diverse patologie oculari, come la cataratta. Nella maggior parte dei casi l’applicazione del collirio non richiede la supervisione di un veterinario, mentre in altri si rivela necessario un aiuto.

Quando usare il collirio per cani

Le gocce oculari per cani possono essere prescritte dal medico veterinario per diverse ragioni. Il collirio si dimostra efficace in caso di corpi estranei all’interno delle cavità oculari, patologie come la cataratta, congiuntivite, malattie infiammatorie della terza palpebra, irritazioni causate da allergie o sostanze presenti nell’ambiente, infezioni virali, uveite anteriore, infiammazione della cornea, aumento della pressione intraoculare. Lo scopo dei colliri per cani è quello di alleviare rossori e dolori, mentre le tipologie di colliri antibiotici vengono prescritte in presenza di una patologia oculare specifica.

Come scegliere le gocce oculari

Il collirio per cani deve essere prescritto dal medico veterinario, successivamente all’anamnesi e alla diagnosi formulata. In alcuni casi le gocce oculari vengono somministrate per semplificare i tempi di ripresa dopo un intervento alle cavità oculari, o più semplicemente per trattate allergie e disturbi specifici sopra citati.

Uno degli utilizzi più comuni del collirio per cani è associato al trattamento della cataratta.  Al momento della prescrizione del collirio sarà il medico veterinario a scegliere la diversa tipologia di gocce, sulla base del disturbo e dell’eventuale terapia farmacologica assunta dall’animale.

Come applicare il collirio al cane

A seconda della titubanza del proprio cane potrebbe rendersi necessario un supporto al momento della somministrazione del collirio oculare. L’animale deve essere tenuto fermo, mentre in precedenza all’applicazione delle gocce è fondamentale seguire alcune norme igieniche. Si rende quindi necessario pulire l’area oculare, eliminando eventuali tracce di muco con un panno pulito e umido. 

In alcuni casi si rivela utile applicare anche una soluzione salina in grado di potenziare al meglio gli effetti del collirio. Per applicare le gocce oculari è preferibile immobilizzare la testa del cane, cercando di tenere aperta la palpebra. Successivamente all’applicazione del collirio è opportuno gratificare l’animale con attenzioni ed eventuale ricompensa, come gli snack, in modo tale da affar associare l’esperienza a qualcosa di positivo.

In alcune occasioni si può ricorrere anche all’eventuale applicazione di un unguento antibatterico a prevenzione di infiammazioni e infezioni fungine. La salute del proprio cane passa soprattutto dall’igiene delle aree più delicate, come gli occhi, ed è quindi consigliabile rimuovere sempre la formazione del muco.

Prezzo dei colliri per cani

I colliri per cani possono essere acquistati in farmacia, sotto consiglio del proprio medico veterinario, ma anche tramite store online specializzati. I prezzi di mercato variano a seconda delle diverse marche e disturbi da trattare, oscillando dai 9 euro, fino arrivare agli 80 euro.