mercoledì, 23 ottobre, 2019
Arturo UI di Brecht: chi era e ruolo nell’opera teatrale

La resistibile ascesa di Arturo Ui è un’opera teatrale drammatica nel 1941 scritta da Bertolt Brecht, uno sceneggiatore di teatro tedesco interessato a scrivere drammi e tragedie. La storia è incentrata sul protagonista, di nome Arturo, e sulla sua ascesa come gangster degli anni Trenta a Chicago.

Storia del dramma di Brecht

Bertolt scrisse questa opera teatrale nel 1941 anche se fu portata sul palco più tardi, come una sorta di memorandum negli anni del dopoguerra. Il primo teatro che ospitò il dramma fu quello dell’università di Padova. Bertolt Brecht scrisse questo opera teatrale in tre settimane mentre scontava il suo esilio ad Helsinki per essere stato un clandestino in America, quindi senza possedere il visto. Il ruolo del protagonista è del tutto allegorico, con uno stampo prettamente satirico, e si collega al personaggio di Adolf Hitler: attraverso l’ascesa del personaggio di Arturo si ripercorre la storia di quella del Fuhrer. Ma non è solo Arturo a rappresentare un’allegoria della realtà nazista degli anni Trenta: in questo dramma lo sono tutti i personaggi e tutti gli eventi, oltre anche ai luoghi.

Allegorie riscontrabili

Come già detto, i personaggi, i luoghi e gli eventi rappresentati in questo dramma hanno una precisa controparte nella realtà storica della Germania nazista:

  • Arturo Ui è Adolf Hitler;
  • Ernesto Roma non è altri che Ernst Rohm, il colonnello delle SA, il reparto d’assalto delle forze naziste, scagnozzo di Hitler
  • Il sindaco di Dogsborough è rappresentato nella realtà da Paul von Hindenburg, il generale che avallò l’ascesa del Terzo Reich. Per il nome del sindaco Brecht ha giocato molto con la traduzione dei termini tedeschi che compongono il cognome dei due politici (Hinden, in tedesco è il plurale di Hund “cane”)
  • Emanuele Giri, in realtà è Hermann Göring, un pilota di caccia tedeschi e abile criminale di guerra
  • Giuseppe Givola è Joseph Goebbels, politico e giornalista che attua una propaganda per il Terzo Reich
  • Dullfeet è Engelbert Dollfuß, un cancelliere austriaco durante l’austrofascismo
  • Fish è Marinus van der Lubbe, un attivista e politico olandese
  • La Karfioltrust in realtà rappresenta gli Junker, gli aristocratici terrieri della Prussia
  • I gangster rappresentano i Nazisti
  • Chicago rappresenta la Germania
  • Cicero rappresenta l’Austria annessa alla Germania nazista nel 1938, a formare la Grande Germania
  • Dockshilfeskandal raffigura lo scandalo della Osthilfe, relativo all’ingente fondo elargito dalla Repubblica di Weimar nei confronti degli junker in bancarotta, allo scopo di ingraziarseli. Questi lo sperperarono in beni di altro tipo, soprattutto di lusso.

Struttura del dramma

La rappresentazione del dramma inizia con un prologo che offre al pubblico la chiave di lettura della storia che sta per essere messa in scena e quindi la suspence viene meno. Ci sono vari riferimenti alle tragedie di Shakespeare come Riccardo III, Macbeth e Giulio Cesare.