giovedì, 19 settembre, 2019
Le creature del mondo di Arda: quali sono e caratteristiche

Arda è un mondo fantastico creato dallo scrittore J.R.R. Tolkien, assieme a tutti i suoi protagonisti e creature. Se la immaginate al pari della nostra terra, abbiate presente che il continente più vasto, dove si svolgono tutte le vicende , è proprio la Terra di Mezzo. Questo articolo sarà pieno di curiosità per quanto riguarda l’origine che ha dato il via alla creazione a ciascuna delle magnifiche creature che la popolano. Come dichiarò lo stesso autore, Arda non è altro che la trasposizione immaginaria di come avrebbe potuto essere la terra in tempi passati, basandosi più che altro all’epoca medievale.

Arda: origini e breve riassunto “storico”

Prima di parlare delle Creature bisogna fare una premessa storica su cui si fonda Arda. Tolkien ad esempio la divide in tre fasi ben distinte, caratterizzate soprattutto dalla parola “corruzione”. In queste epoche, difatti, la Terra di Mezzo attraversava periodi in cui il Male (Melkor) contaminava la natura morale, magica e spirituale delle creature e degli uomini. In principio Arda fu creata dai Valar (nella lingua elfica Quenya significa “Potenze del mondo”) delle entità divine simili agli dèi pagani delle dottrine religiose politeistiche che tutti conosciamo; inizialmente, infatti, data la presenza di pace, armonia e benevolenza, la terra di Arda veniva chiamata incorrotta, fino a che non fu finita la sua stessa creazione (il periodo viene chiamato Primavera di Arda). Melkor, l’entità maligna che fino alla fine di questa Primavera stava recluso presso un luogo chiamato Le Mura della Notte, decide di tornare e distruggere quasi tutto ciò che i Valar avevano creato, compresa l’isola di Almaren dove essi abitavano (una specie di Olimpo, come per gli dei greci); comincia perciò per Arda un periodo in cui la morale e lo spirito di alcuni tra i popoli già esistenti, come gli Elfi e gli Uomini, vennero corrotti e contaminati dal Male. La coesistenza di Bene e Male nel mondo di Arda rappresenta una forma mundi praticamente identica a quella della Terra nella realtà. Dopo la Battaglia del Giudizio (che si può accomunare al Giudizio Universale cristiano, ma anche al Ragnarok nel politeismo norreno) inizia il periodo di guarigione per il mondo di Arda, durante il quale si ritorna alla fase di “Arda incorrotta”, ma in condizioni letteralmente migliorate.

Le creature che popolano Arda: quali sono?

Elfi
Nel mondo di Arda rappresentano i Primogeniti creati da Eru Ilùvatar (una raffigurazione del nostro Dio). Dall’inizio il popolo elfico si divise in due, tra gli Eldar che vennero invitati a raggiungere le terre di Aman (chiamate anche Terre Immortali) e coloro che continuarono la loro esistenza nella Terra di Mezzo. Una volta entrati nella Terza Era, consapevoli che fosse arrivato il momento di farsi da parte a favore dei Secondogeniti (gli Uomini), gli elfi cominciarono ad abbandonare la Terra di Mezzo.

Nani
Dopo la creazione da parte di uno dei più importanti Valar, Aulè, simboleggiato dall’elemento del fuoco e della roccia, i nani furono “adottati” da Ilùvatar, ma si risvegliarono solo dopo gli Elfi, destinati ad essere chiamati i Primogeniti. Conosciuto anche come il popolo rachitico, i nani sono anche chiamati i signori della pietra proprio perché abili nella costruzione, nella fabbricazione di armi e nella creazione di gioielli, tra i più preziosi della Terra di Mezzo.

Uomini
I secondogeniti della Terra di Mezzo, durante la Prima Era, furono distinti in tre casate principali. La maggiore di esse, la casata degli Edain, una volta che si stabilì nelle terre del Beleriand, si unì ai Sindar e i Noldor per combattere una delle battaglie più atroci che e i lettori di Tolkien possono ricordare: La Guerra dei Gioielli. Gli Uomini patirono molto nel periodo dell’Arda Corrotta.

Hobbit
Dell’origine di questo popolo “umoanoide” (che deriva dalla razza umana) si sa poco. Sono conosciuti come abitanti delle terre di Eriador, note anche come la Contea ed è un popolo molto allegro dedito ai vizi dell’Erba Pipa, adorano il buon cibo e le feste. Nonostante la loro piccola statura c’è chi tra loro riuscì a sconfiggere una volta per tutte il male, gettando l’Unico Anello nel baratro del male dal quale era stato creato.

Orchi
Tutti quanti conosciamo gli orchi come divoratori di bambini, ma sono stati le favole ho farceli vedere in questo modo: Nella Terra di Mezzo sono orribili mostri creati dalla corruzione di alcuni elfi, catturati da Melkor. Nonostante odino i loro creatori e padroni sono comunque succubi al loro giogo.