mercoledì, 23 ottobre, 2019
La “Compagnia del cigno”: cos’è, di che parla e quali sono i personaggi

Questa bellissima serie ha fatto il suo esordio non pochi mesi fa sulla rete nazionale Rai. Infatti è possibile reperirla, se non l’avete vista, sul sito RAIplay oppure acquistando i DVD in edicola come uscite fissate il martedì. Ma di cosa parla e perché vale la pena di guardare questa serie.

La trama generale

La serie TV composta di 12 episodi narra la commovente storia dell’amicizia di 7 ragazzi musicisti, con un’età che va dai 15 ai 18 anni, che frequentano tutti il conservatorio di Milano intitolato a Giuseppe Verdi. Il loro incontro avviene per la prima volta durante la prima lezione di musica orchestrale diretta dal “bastardo” Luca Marioni. Costretti a studiare insieme a causa del povero Matteo, un ragazzo violinista che perse la madre durante il terremoto di Amatrice, infine stringono un’amicizia duratura pur se contornata da contrasti e gelosie, cotte finite con una friendzone, e vari malintesi. Il professor Marioni cerca in tutti i modi, ma con metodi abbastanza bruschi, di far crescere i propri protetti sotto la propria ala, di modo che non si trovino in difficoltà per il loro futuro. Nonostante le ansie e le paure prodotte da questo metodo autoritario di Marioni i 7 ragazzi riescono a dare prova di sé ogni giorno sia all’interno del loro piccolo gruppo che all’interno dell’orchestra, affrontando i problemi del liceo e i traumi legati alle perdite, i genitori che divorziano, le mamme biologiche che si decidono a ritornare e a reclamare i figli giudizi continui fra la classe abbiente milanese e quella gli operai emigrati al Nord Italia in cerca di fortuna e lavoro. Gli episodi sono costellati, alle volte, di interessanti performance canore dei giovani attori sulle basi di canzoni italiane e straniere famose, oltre che alcune inedite e davvero molto belle.

Personaggi principali

  • Luca Marioni: è il maestro d’orchestra più autoritario e burbero che ci sia. Viene chiamato “il Bastardo”, anche se alle spalle ha un passato molto triste avendo perso la figlia.
  • Irene: è la moglie del maestro Marioni, ex insegnante di pianoforte del conservatorio
  • Matteo: praticamente è uno dei protagonisti principali dell’intera serie, perché questa è incentrata sul trauma del ragazzo per aver perso la madre durante il terremoto di Amatrice. Suona il violino da 6 anni ed entra nel conservatorio a metà dell’anno, quindi per mettersi in pari con gli altri viene aiutato da alcuni ragazzi dell’orchestra, ed è lui a dare a questo gruppetto il titolo di “Compagnia del Cigno”.
  • Barbara: Fa parte della compagnia ed è la ragazza che per prima fa battere il cuore a Matteo, nonostante lei sia innamorata di Domenico con cui condivide la passione per il loro secondo strumento che è il pianoforte. Alla fine si metterà proprio con Domenico superando con lui le differenze delle classi sociali a cui appartengono.
  • Sofia: innamorata sin da subito di Matteo, si ritiene una ragazza che non è alla sua altezza proprio perché in passato, quando era molto piccolina, soffriva di sovrappeso. Alla fine riuscirà a conquistare il cuore del giovane violinista. Suona il violoncello e con Matteo formano un perfetto duetto musicale.
  • Roberto: chiamato Robbo da amici e parenti ( e alla fine dallo stesso Marioni), è molto attaccato alla sorellina cercando di aiutarla a superare la separazione dei genitori. Suona sia il flauto che il pianoforte ed è un ragazzo molto sensibile.
  • Domenico: ha origini del sud ed è da sempre innamorato di Barbara, anche se non lo riconosce subito. Infatti si ingelosisce quando Matteo racconta la bugia secondo la quale lui e Barbara si sarebbero baciati, ed è da lì che capisce cosa prova per la ragazza. Suona l’oboe e il pianoforte; alla fine della serie, per il saggio finale del Conservatorio compone una bellissima aria per soli archi.
  • Sara: viene definita “la stronza” poiché è una ragazza davvero molto tosta, schietta e diretta. Purtroppo è ipovedente, destinata a diventare cieca, e quindi non può partecipare ai concerti in orchestra, anche se grazie a un trucco sperimentato da Marioni, riesce a farsi ascoltare mentre suona con i propri amici. Dà molti consigli sull’amore anche se non è tipa da storie serie, nonostante alla fine si innamori di Rosario.
  • Rosario: nell’orchestra suona il tamburo, proprio per questo è un ottimo batterista. Avrà a che fare con la madre biologica che lo vuole con sé, anche se lui, dopo aver trovato questo gruppo di amici non se la sente di lasciarli, visto che si sente accettato.