mercoledì, 17 luglio, 2019
Colori con la M: ecco quelli che conosciamo e non

In natura e nella moda sono presenti molte tonalità che iniziano con la lettera M dell’alfabeto. In generale quando ad una persona si chiede quali sono i colori con la M a cui pensano per primi indicano in genere il marrone e il magenta (e ci siamo abituati proprio perché, quando compriamo i colori ad inchiostro per una stampante il magenta è quello menzionato assieme al giallo e al cyano). Ma in realtà quali sono gli altri colori che iniziano per M che non sono molto conosciuti?

Quali sono i colori che iniziano con la lettera M che sono conosciuti, e quelli meno?

Magenta: si tratta di un colore più scuro della tonalità brillante (e neon) che noi conosciamo come fucsia. Non va confuso con il color lampone più tendente al rosso che al violetto, come invece è il magenta.

Malva: quando si nomina il color malva, in pochi veramente sanno riconoscerlo e molti lo confondono con il magenta chiaro. In realtà si tratta di un rosa tendente al fucsia ma che possiede anche un leggero sottotono violaceo: una specie di rosa-lilla, che assomiglia al lavanda rosato ma è molto più chiaro e striato. Esiste la tonalità scura che vira molto al fucsia, e la tonalità chiara che assomiglia di poco al lilla, ma molto più rosa.

Mandarino: per definire il colore mandarino, bisognerebbe pensare a un arancio leggermente tendente al marrone chiaro ma sicuramente molto più scuro del colore delle arance vere e proprie. In realtà i mandarini non hanno un vero e proprio colore definito, a volte sono ancora più chiari di quello che in genere ci immaginiamo.

Marrone: quando si parla di questo colore, il marrone, vengono in mente tante di quelle sfumature che lo stesso colore di partenza non si può ben definire. Comunque sia, se si pensa al colore dei capelli di una persona vengono in mente le sfumature del marrone cioccolato, del marron glacé, del marrone nocciola ( leggermente più chiaro di quello nominato precedentemente) assieme a tante altre tonalità che richiamano in natura tutto ciò che troviamo con questo colore. Poi esistono delle colorazioni di marrone che sono tendenti al rosso, come il colore mattone, oppure il mogano ancora più scuro del colore mattone, somigliante proprio al colore del legno mogano, con molte striature rosso scuro: tutti i colori, anche questi che iniziano con la lettera M.

Melanzana: è un colore abbastanza difficile da poter definire in maniera chiara, visto che le stesse melanzane hanno colorazioni diverse che dipendono dalla regione in cui vengono coltivate e dalla stagione. Esistono melanzane che hanno un colore più scuro, quasi nero-viola, e più chiare, quindi più viola chiaro.