martedì, 26 Gennaio, 2021
Carote nere: quando usarle, ricette, proprietà e calorie

Non erano molto conosciute fino a quale anno fa, ma ora le carote nere si stanno diffondendo sempre di più anche in Italia: si tratta di un particolare tipo di carota dalle sfumature violacee o nere, e al contrario di quanto si crede è la prima carota che è stata conosciuta e coltivata dall’uomo.

Gli studiosi di botanica, infatti, hanno fatto risalire l’origine della carota nera addirittura al 3.000 a.C., e hanno ipotizzato come sia arrivata in Europa con la dominazione Araba solo alla fine del Medioevo.

La carota arancione invece, oggi sicuramente più diffusa, non si è vista comparire prima del XVII secolo e deriva probabilmente da una selezione genetica delle carote gialle.

Le carote nere sono un ortaggio ottimale per il corpo, ricco di proprietà benefiche e con pochissime calorie, oltre ad essere un alimento versatile che si può cucinare in mille modi diversi e gustosi!

Che cosa sono le carote nere: proprietà e benefici

Dal punto di vista nutrizionale, le carote nere hanno le stesse proprietà e caratteristiche delle carote arancioni: contengono, infatti, un grande concentrato di sali minerali, vitamine e betacarotene, e  in più vantano la presenza degli antociani, che svolgono un’importante funzione antiossidante, fondamentale per combattere i radicali liberi e l’invecchiamento della pelle, oltre che per contrastare problemi circolatori e infiammazioni.

Come tutte le carote, anche quelle nere contengono una quantità di calorie davvero minima: si parla di circa 35 calorie ogni 100 grammi, e quindi per questo sono molto indicate anche per chi segue regimi dietetici particolari.

Come tutti i prodotti che contengono antociani, le carote nere sono anche molto benefiche per la vista, per il cuoio capelluto e per la pelle: il modo migliore di assimilare le sostanze legate a questi particolari benefici è mangiare le carote nere sotto forma di centrifuga, perché è un tipo di preparato che mantiene intatte tutte le proprietà principali dell’ortaggio.

Le carote nere sono state recentemente le protagoniste di uno studio eseguito in ambito medico da un’equipe di ricercatori australiani: secondo il loro studio, il consumo di questo ortaggio sarebbe un’eccellente forma di prevenzione riguardo al cancro al colon, proprio grazie agli antociani, e alle fibre che, non potendo essere attaccate dai succhi gastrici, scendono direttamente nel colon senza perdere le loro proprietà benefiche.

Carote nere in cucina: le ricette migliori

Le carote nere sono da sempre molto usate nella cucina orientale, in particolare in quella indiana e in quella cinese, ma possono tranquillamente entrare a far parte delle nostre abitudini alimentari.

Questo perché sono praticamente identiche, tranne che nel colore, alle carote arancioni, e quindi possono essere preparate allo stesso modo, e mangiate sia a crudo sia cotte.

Un’ottima preparazione, contorno gustosissimo per piatti di pesce o carne sono le carote nere glassate con lo zucchero, velocissime da preparare e deliziose da gustare.

Un altro contorno a base di carote nere, molto semplice e gustoso, è il purè: si prepara unendo le carote lessate al latte e, in base al proprio gusto, si può impreziosire aggiungendo spezie come il curry.

È invece perfetta per le serate invernali la vellutata di carote nere con panna acida, una preparazione molto rapida e che, grazie al passaggio finale al mixer, diventa una deliziosa crema da gustare insieme a del pane croccante o a dei crostini da zuppa.