domenica, 29 Novembre, 2020
Ringo Starr: canzoni, biografia e curiosità

Se sentite il nome Sir Richard Starkey potrebbe facilmente non dirvi nulla, eppure questo signore classe 1940 è una delle celebrità più famose della storia della musica: parliamo di Ringo Starr, nome d’arte con cui è diventato leggendario il batterista dei Beatles, la band che non solo ha cambiato per sempre la storia musicale mondiale, ma che è stato uno dei più grandi fenomeni di massa del mondo, in grado di influenzare il costume, la moda e l’arte per tutti gli anni a venire.

Andiamo a scoprire la storia e qualche curiosità su Ringo Starr che, insieme ai compagni Paul McCartney, John Lennon e George Harrison, è diventando una vera e propria icona immortale.

Biografia e carriera

Ringo Starr, all’anagrafe Richard Parkin Starkey, nasce il 7 luglio 1940 a Liverpool, da una famiglia della classe operaia. Una serie di continue malattie gli impediscono di frequentare regolarmente la scuola, ma sarà proprio questo ad avvicinarlo alla musica: è infatti durante uno dei tanti ricoveri in ospedale che Ringo riceve in regalo dal suo patrigno la sua prima batteria.

Una volta migliorata la sua salute, il giovane Richard si dedica anima e corpo alla musica, iniziando a suonare in vari gruppi e dando vita al suo celebre nome d’arte: Ringo da “ring” (anello) per il suo vezzo di portarne molti alle dita e Starr, per semplificare il cognome Starkey.

Proprio con uno di questi suoi primi gruppi incontra per la prima volta i Beatles, ancora un gruppo emergente, ma la sua vita cambia quando, nel 1962, fa un provino per la band: il produttore George Martin vuole sostituire l’attuale batterista, e con Ringo Starr è un colpo di fulmine immediato.

Il ragazzo si integra perfettamente con John, Paul e George, e insieme a loro compone, canta e suona brani diventati leggendari, che scalano le classifiche mondiali e che scatenano la “Beatlemania”, uno straordinario successo mediatico che ancora oggi, dopo cinquant’anni dalla fine della band, è vivo più che mai.

Quando i Beatles si sciolgono ufficialmente, nel 1970, Ringo Starr di certo non abbandona la musica, il suo più grande amore a cui continua a dedicarsi tutta la vita con album solisti: quello di maggior successo è Ringo, che raggiunse in pochissimo tempo la fetta delle classifiche.

Alla carriera di musicista Ringo ha affiancato, da sempre, anche quella di attore e doppiatore: un artista davvero a 360°, oltre che un’icona immortale della musica.

Vita privata e curiosità

  • Ringo si è sposato per la prima volta nel 1965 con Mary Cox da cui ha avuto tre figli. Una volta finita la loro relazione, si è sposato di nuovo con l’attrice Barbara Bach, conosciuta sul set del film Caveman.
  • Suo figlio maggiore, Zak Starkey, ha seguito le orme del padre ed è diventato un batterista di grandissimo successo: tra le varie band di cui ha fatto parte si contano nomi come gli Who e gli Oasis.
  • Anche se è ricordato come batterista, Ringo ha anche composto due canzoni per i Beatles, Don’t Pass Me By e Octopus’s Garden ed è sua la voce nella famosissima Yellow Submarine.
  • Oltre il cinema e la musica, Ringo è appassionato di pittura: adora dipingere ed è finanziatore di molti prezi artistici inglesi.
  • Proprio Ringo Starr è l’ispirazione dietro il nome dei celebri biscotti Ringo: quando Enrico Pavesi li ideò negli anni ’60, all’apice del successo dei Beatles, cercava un nome che potesse attirare il target a cui si rivolgeva, gli adolescenti.