venerdì, 15 novembre, 2019
Tortellini fritti: metodi di preparazione e ricetta

I tortellini fanno parte della tradizione gastronomica bolognese e risultano un must della cucina italiana. La versione alternativa dei tortellini fritti si adatta a diverse preparazioni ed eventi. La ricetta può essere proposta come base per un sfizioso antipasto, come piatto da street food, come stuzzichini, ma anche per l’aperitivo. La ricetta è semplice e veloce da realizzare e si adatta anche ai cuochi meno esperti. Come preparare i tortellini fritti? Per scoprirlo ti basta seguire i consigli riportati in questa nuova guida!

Caratteristiche dei tortellini fritti

Per realizzare i tortellini fritti si deve seguire la ricetta di preparazione originaria bolognese. L’unica cosa a variare è il metodo di cottura finale. I tortellini fritti sono una ricetta a base di pasta fresca all’uovo ripiena a base di: mortadella, noce moscata, uova, farina, formaggio parmigiano, misto di carni. Dal punto di vista nutrizionale la ricetta si presenta ricca di grassi e proteine, altamente calorica e adatta anche come piatto unico.

Ingredienti necessari

Per preparare i tortellini fritti occorre:

  • 500 grammi di tortellini di carne confezionati
  • Salsa ketchup o salsa bbq
  • Olio di semi per frittura 
  • Carta assorbente

La ricetta prevede, nella maggior parte dei casi, l’utilizzo di tortellini confezionati freschi oppure secchi, per velocizzare le necessità di preparazione. Per realizzare invece i classici tortellini di Bologna freschi si può seguire la ricetta originale che prevede la preparazione della pasta all’uovo e del ripieno per la farcitura.

La ricetta: tutti i passaggi guidati

Per realizzare i tortellini fritti è necessario riempire una padella di olio di semi per frittura. In alternativa alla classica padella si può utilizzare anche un wok, oppure una friggitrice classica. In questo caso, per ottenere una frittura croccante e dorata, consigliamo di utilizzare l’olio di semi di arachidi. Quando l’olio ha raggiunto la temperatura ideale si possono versare i tortellini all’interno della padella.

I tortellini devono essere fritti da entrambi i lati per alcuni minuti finché non si presentano dorati al punto giusto. A questo punto si rende necessario scolare la preparazione e depositarla su carta assorbente, per evitare di servire ai propri ospiti una portata eccessivamente unta. I tortellini possono essere leggermente salati in precedenza all’immersione nell’olio, a seconda dei propri gusti personali.

I tortellini fritti possono essere serviti a temperatura ambiente sia tiepidi che freddi, accompagnati eventualmente da salsa ketchup o salsa bbq (oppure salse a piacere) specialmente se abbinati ad un antipasto o aperitivo. La ricetta si adatta a qualsiasi occasione e ricorrenza e si dimostra particolarmente semplice da realizzare!