lunedì, 21 ottobre, 2019
Günter Euringer: chi è, storia e curiosità

Vi ricordate della famosa barretta Kinder Cioccolato che nel 2018 ha festeggiato 50 anni? Se la risposta è sì, evidentemente vi rammentate anche dell’immagine del bambino impressa sulla confezione. Ecco chi è Günter Euringer, il volto della merenda più famosa in tutto il mondo, esportata dall’azienda italiana Ferrero. Andiamo a scoprire di più su questo viso iconico stampato sulla confezione delle barrette ci cioccolato più golose al mondo.

Chi è Günter Euringer?

Questo personaggio è uno dei più famosi gli anni 70 gli anni 90; con la sua capigliatura a caschetto è stato fotografato mentre sorrideva ed è stato stampato su tutte le confezioni del cioccolato Kinder, presente nei supermercati di mezzo mondo per più di 40 anni. Al giorno d’oggi Günter Euringer è un 57enne sposato, con due figli e vive nella capitale bavarese, a Monaco. Nel 2005 pubblica un libro autobiografico con il titolo di “Das Kind der schokolade” (tradotto in italiano come “Il bambino del cioccolato”). Dopo vari tentativi per trovare la propria professione, il volto della Kinder ora è impiegato negli studi televisivi bavaresi, lavorando come cameraman alle riprese della famosissima serie dell’Ispettore Derrick e in molti spot pubblicitari dei canali tedeschi. Ci sono rade notizie su di lui è sulla sua vita attuale, non oltre quelle che abbiamo appena riportato.

Curiosità

Modesto e discreto, è stato comunque orgoglioso del successo riscontrato ai tempi della scuola, veniva riconosciuto da qualche droghiere che vendeva le barrette con la sua immagine stampata sulla confezione. Tiene molto alla sua privacy e, durante un intervista confessò che il sorriso forzato dal fotografo, durante la prima seduta, gli aveva procurato non pochi dolori alla mascella, ed era una cosa a cui pensava spesso quando si trovava davanti alla sua foto sulle barrette Kinder. Dichiarò anche che tutti quelli che incontrava pensavano fosse diventato un uomo ricco, ormai, dato il successo della sua foto. In realtà ebbe accesso ai fondi di quel guadagno solo ai 18 anni per pagare delle multe ricevute a causa delle infrazioni fatte con il motorino. Pensò inizialmente di chiedere i diritti sull’immagine, ripensandoci in un secondo momento perché non gli importava più di tanto. La sua foto è stata sottoposta a minimi ritocchi milioni di volte, fino a che nel 2005 non fu scelto un altro bambino come volto nelle barrette Kinder. Essendo comunque degli accorgimenti percepibili, Günter si divertiva a riconoscerli non appena si recava al supermercato per fare la spesa. Infatti vede una volta un ritocco sulle palpebre, una tintura più accentuata sui capelli, il Ambra che rosse e il sorriso sempre più smagliante, soprattutto bianco.