giovedì, 19 settembre, 2019
Treccia a lisca di pesce: cos’è e come si fa

La treccia a lisca di pesce è una moda che va avanti da parecchi anni, addirittura i primi tutorial sono stati fatti nel 2011 ed è ancora attualmente molto in voga. Va sicuramente annoverata come uno styling molto casual, da tutti i giorni, soprattutto perché il procedimento è facile e veloce da effettuare. Qualunque donna che usa questo tipo di hair styling non lo utilizza quasi mai per la sera. Andiamo a vedere di cosa si tratta per dare le migliori indicazioni per farla da sole in casa.

Cos’è?

La treccia a lisca di pesce (anche chiamata treccia “a spiga”, in inglese fishtail) è un’acconciatura sia casual che elegante, usata, come già detto, dalle ragazze e dalle donne più di giorno che di sera. Si può apertamente dire che questo tipo di treccia a assomiglia molto a ciò che suggerisce proprio il nome: praticamente è come avere una coda di sirena attaccata ai capelli. Come tutte le altre trecce si potrebbe effettuare anche alla modalità francese, cioè dalla metà della testa, oppure facendo una coda alta e partendo da quella base. Comunque sia il procedimento non cambia, ma è ovvio che per creare una treccia alla francese diventa un pochino complicato, soprattutto se non si è già abituate a fare quella normale: vi servirebbe sicuramente un’altra persona che vi aiuti.

Come si fa?

Non è difficile capire che bisogna avere i capelli molto lunghi per effettuare un tipo di treccia del genere, altrimenti si rischia di diventare ridicole, soprattutto chi ha i capelli a caschetto: si può comunque optare di avere delle treccioline laterali sempre a lisca di pesce, quindi non è che sono prettamente vietate per chi porta i capelli corti a caschetto, o medio lunghi. Adesso, passo passo, vi illustreremo il procedimento per creare una treccia a lisca di pesce con i capelli lunghi. Come prima cosa bisogna ricordarsi di lisciare al meglio i capelli, altrimenti il bell’effetto non si noterebbe con i capelli ricci; essendo il capello riccio di solito molto crespo, potrebbe essere difficile dividere le ciocche per via di qualche nodo (sempre presente in questo tipo di capelli), quindi armatevi di pazienza e piastra per capelli.

Metodo tradizionale

  1.  Dividete i capelli in due ciocche uguali, stanno bene attente che siano simmetriche (quindi che si formi una riga dietro al centro del capo).
  2. Prendete una piccola ciocca di circa un centimetro e mezzo prima dal lato sinistro e portatela al centro, sovrastando la parte sinistra, e cercando di fermarla con due dita della mano opposta.
  3. Fate passare sotto la ciocca destra il piccolo ciuffo di prima, tirate leggermente in modo da stringere e createne un altro dal lato destro ripetendo il procedimento base.
  4. Adesso mano mano prendete in modo alternato le ciocche più esterne di ciascun lato portandole al centro, cercando di renderle più sottili man mano che finite di fare la treccia. Lasciate almeno 2 cm dalla fine per poterla fissare.

Metodo alla francese

  1. Bisogna prendere una ciocca centrale dall’inizio della testa che tempo di cominciare dall’altezza in prossimità degli occhi.
  2. Dividete in due questa sciocca e cominciate a prendere dall’esterno di entrambi i lati (non facenti parte della ciocca centrale) dei ciuffi di capelli di un centimetro e mezzo.
  3. Fate passare ciascuna ciocchetta prima sopra quella principale di sinistra e poi sotto quella di destra e viceversa, tirando ogni tanto in modo dolce.
  4. Quando finite la parte della testa procedete con il metodo tradizionale (vedi sopra)