mercoledì, 23 ottobre, 2019
Celebrità morte nel 2017: quali sono? chi erano?

Purtroppo nel 2017 abbiamo avuto molte perdite nel mondo del cinema, della musica, della moda. Soprattutto sono persone e artisti che rimarranno nel nostro cuore per sempre specialmente in quello dei propri fan. Andiamo a vedere quali sono e chi erano.

Celebrità che mancano dal 2017

Gualtiero Marchesi: nasce a Milano il 19 marzo dell’anno 1930 e ha frequentato a Lucerna la scuola alberghiera, durante il dopoguerra, specializzandosi in cucina. Tra i suoi più famosi allievi e continuatori dello stile culinario si possono menzionare di sicuro Carlo Cracco, divenuto uno dei più famosi fra gli altri come Andrea Berton e Davide Oldani; una sorpesa per lui arriva alla fine di giugno del’ anno 2001, poiché ottiene una laurea ad onoris causa da parte dell’Universitas Sancti Cyrilli di Roma, in materia di Scienze dell’alimentazione. Marchesi muore nel giorno di Santo Stefano a Milano, mesi dopo dopo aver aperto il “Marchesino”, un ristorante (più precisamente un bistrot) che si trova nel centro della città.

Paolo Villaggio: Come ci si può dimenticare di Paolo Villaggio? No, non si può. Non si può dimenticare il suo magnifico e comico personaggio di Fantozzi, o “Fantocci”, negli innumerevoli film che conosciamo da sempre. I suoi stessi colleghi non lo dimenticheranno mai, men che meno i fan. Paolo Villaggio nasce il 31 dicembre del 1932 è stato anche uno scrittore oltre che uno dei più brillanti attori in Italia; ha vinto tanti premi e ha avuto tante riconoscenze nel corso della sua carriera prima di spegnersi a Roma il 3 luglio del 2017.

Chester Bennington: il cantante, voce leader dei Linkin Park, nasce il 20 marzo del 1976. Inizia una fiorita carriera nella musica e sicuramente verrà ricordato dai fans anche per il suo passato con la droga e degli abusi subiti in famiglia. Muore infatti il 20 luglio del 2017, nella sua residenza in California, a 41 anni; secondo quanto indicato dal medico legale il cantante si sarebbe impiccato suicidandosi solo poche settimane prima in occasione del suicidio di Chris Cornell, Chester aveva scritto a lui una lettera piena di stima.

Laura Biagiotti: la famosissima mecenate e stilista nasce a Roma il 4 agosto 1943 e muore a causa di un arresto cardiaco all’età di 73 anni il 26 maggio del 2017. La sua prima passione è l’archeologia, come si può notare dalla scelta di alcune confezioni nella sua linea di profumi; infatti si iscrive alla Facoltà di Lettere della Sapienza a Roma per conseguire la laurea triennale. Contemporaneamente, nel 1965 stipula un accordo con Angelo Tarlazzi, con la precisa intenzione di realizzare una collezione femminile pret a porter, dato il passato della stessa famiglia nel mondo della moda. Ha inoltre lanciato una linea uomo nel 1987, a cui segue quella per le donne dalle forme prosperose e, ancor dopo, dedica il suo lavoro nella creazione di una linea per bambini.