martedì, 11 dicembre, 2018
Creare con la resina: come fare e dove comprarla

Forse non tutti sanno che la resina non è solo un liquido usato allo scopo di coprire delle superfici e farle perdurare nel tempo, ma anche un ottimo espediente creativo, soprattutto per chi ama la bigiotteria fatta a mano ed i monili da tenere in casa per poterli mostrare ai visitatori e parenti. Possono essere anche dei perfetti regali per tutte le occasioni.

Quanti tipi di resina sono presenti sul mercato?

Bisogna premettere che esistono tre tipi di resina:

  • la resina epossidica 24 ore: si presenta sui siti di vendita in due barattoli, componente A e B. Il primo componente è la resina trasparente stessa mentre il secondo è un catalizzatore (anche detto indurente), che permette, nel tempo di solidificare la creazione all’interno dello stampo. I formati sono: 500 gr (300 resina + 200 catalizzatore), 800 gr (500 resina+300 catalizzatore), 1 kg (800 resina+ 200 catalizzatore);
  • la resina epossidica 12 ore: in genere venduta per accelerare il processo di indurimento, ma che ha un costo molto più alto rispetto alla 24 ore ed i formati sono gli stessi della resina che asciuga in 24 ore.
  • la resina UV: adatta per eseguire manufatti di piccolo spessore (1-2 mm), ma anche di spessore maggiore (se si ha pazienza). Non c’è bisogno di mixare due componenti poiché sono presenti entrambi nel prodotto, per cui funziona come il gel UV per le unghie: difatti in molti starter kit venduti su internet viene regalata una lampadina uv portatile oppure una torcia UV. Bastano 30 o 60 secondi (anche 120) per far si che si indurisca a sufficienza. Presenta anche molti svantaggi, ma verrà scritto un articolo apposito.

Dove comprare la resina e gli stampi?

  • ResinPro: è certamente il primo da nominare se non si vuole spendere in modo eccessivo ma avere dei prodotti di ottima qualità. Potete anche trovare degli stampi e i coloranti adatti.
  • Reschimica: più costoso ma sempre valido. La Fil Crystal è la resina che vendono, e si presenta nei formati sopra elencati.

Per gli stampi la soluzione migliore è affidarsi a siti come Amazon, Ebay ed Etsy, specialmente per una consegna veloce. Se invece non avete fretta Miniature Sweets, Aliexpress e Sophie and Toffee sono siti in cui trovate sia gli stampi che i coloranti per vetro ed i pigmenti più belli per le vostre creazioni.

Istruzioni per creare con la resina epossidica

  1. Armatevi di guanti, bicchierini da caffè e stecchi di legno (come quelli dei gelati) e possibilmente di una bilancina digitale (nel mescolare la giusta quantità bisogna essere precisissimi).
  2. Mettete nel bicchierino la quantità desiderata per la colata del componente A; per il componente B calcolate in questo modo: grammi di A x 0,60 = grammi di B (guardate sempre la confezione, di solito è spiegato) e mescolate velocemente in modo da prevenire la formazione delle bollicine.
  3. Aggiungete del colorante per vetro o uno smalto (anche uno smalto per unghie). Se intendete usare più colori mescolate i componenti e dividete il composto trasparente.
  4. Versate il composto nello stampo in modo lento, non andate di fretta, la vostra creazione ha ancora 24/48 ore davanti per potersi solidificare.
  5. Se si presentano bolle nella resina già colata, passate la fiammella dell’accendino da cucina per eliminarle, o usate il phon. Basta che sia una fonte di calore.