martedì, 11 dicembre, 2018
Come scrivere una fanfiction: cos’è, i segreti utili per essere originali

Una persona che aspira a scrivere nel proprio futuro un romanzo inedito, si è almeno allenato a prendere spunto da libri già pubblicati, film o ancora serie tv che gli sono piaciute, creando una fanfiction. Esistono nel mondo di internet molti siti che raccolgono svariate storie, con protagonisti nuovi o già conosciuti che si trovano ad affrontare situazioni differenti: a volte la creatività degli autori è ad un livello altissimo, si denota l’impegno nel delineare la trama della fanfiction, altre volte invece si cade nel banale scrivendo solo storie in cui regna l’atto sessuale.

Cos’è una fanfiction?

Letteralmente, se separiamo la parola in due, il prefisso “fan” sta ad indicare proprio l’ammiratore di un determinato libro, prodotto cinematografico o televisivo; “fiction” invece sta per “letteratura romanzata” e nello specifico, considerando gli episodi di un serie tv, gli stessi capitoli di una fanfiction hanno una continuità seriale. Per cui riassumendo, il termine, non proprio nuovo su internet, significa “storia ad episodi inventata da un fan ed ispirata ad un prodotto letterario o audiovisivo già noto”. All’interno di questo immenso universo ci sono varie diciture per distinguere il genere ed il tipo di trama scelta, che differenziano ogni fanfiction scritta e pubblicata sul web:

  • facciamo un esempio sul genere crossover: si tratta, in termini semplici, di una storia inventata in cui eroi e personaggi di mondi diversi (Harry Potter nella serie tv “C’era una volta”, “Il signore degli anelli” assieme al “Trono di spade”) si incontrano facendo parte di un unico filone narrativo, ovviamente inventato facendo riferimento alla storia effettiva del libro/film/serie tv, oppure sconvolgendola del tutto;
  • un altro termine, molto in voga (specie tra i fan che sono rimasti delusi da un finale) è what if (dall’inglese “e se…”): raccoglie tutte quelle storie che conferiscono un’andamento alternativo a quelle che già conosciamo, rispondendo alla domanda “E se fosse andata così?”;
  • Lemon in genere indica una fanfiction in cui c’è possibilità di trovare scene di sesso;
  • Angst/Dark sono termini che indicano le fanfiction in cui prevalgono sentimenti di angoscia e talvolta anche scene molto violente e descritte in maniera dettagliata;
  • Happy Ending/Bad Ending sono due targhe che, diciamo, rivelano nell’immediato l’intenzione dell’autore sul termine della storia
  • One shot: è una fanfiction di un solo capitolo oppure una storia completa senza la suddivisione in capitoli… di solito confonde, annoia ed è di scarsa leggibilità

Consigli su come essere originali

Tramite un sondaggio su gruppi di Facebook dove molti autori pubblicano i propri capitoli, in cerca di lettori e recensioni, si può notare una cosa. Il genere Happy Ending non è quasi più di moda rispetto al Bad Ending (nonostante il primo è più ricercato dalle persone sognatrici e romantiche) che, unito al genere crossover, va per la maggiore. Per essere originali e scrivere una storia che attiri molti fans:

  • Sondate il terreno e leggete qualche fanfiction per capire anzitutto cosa si può scrivere e cosa no
  • Scegliete la vostra nicchia di lettori ma cercate comunque di accontentare gli altri fandom (sarebbe a dire gruppo dei fan di tutto il mondo) di cui fate parte.
  • Una fanfiction one shot è certamente un buon inizio, purché non sia troppo lunga, potrete così passare ai crossover se vi sentirete pronti