giovedì, 13 dicembre, 2018

73672813

Al posto dei soliti medicinali prova le soluzioni naturali che ti doneranno un sollievo immediato senza controindicazioni.

Se hai il catarro, sfrutta le proprietà antibatteriche, antivirali ed espettoranti delle foglie di alloro. Prepara un decotto sminuzzando 3-4 foglie e lascia bollire per tre minuti: bevine due tazze al giorno.

Puoi alleviare i sintomi anche con un olelito fatto in casa facendo macerare 100 g di foglie secche in 100 g di alcol a 95°. Versa il tutto in un litro d’olio d’oliva e fai cuocere a bagnomaria per 6 ore. Usa l’oleolito per un massaggio balsamico sul petto, sulla gola e applica qualche goccia anche sulle narici per favorire l’azione fluidificante.

Cosa fare per la bronchite

Se hai la bronchite, invece, prova il geranio africano, ottimo per il raffreddore e l’influenza, ma anche per le faringiti e le tonsilliti grazie alla sua azione antivirale.

In farmacia si trova in compresse o sciroppo: se riesci a prenderlo all’inizio della malattia, il geranio ucciderà i batteri, ridurrà la diffusione del virus e il rischio di sovrainfezioni batteriche, diminuendo, poi, l’uso di farmaci.

Tosse notturna

Se invece la notte combatti contro una tosse fastidiosa e stizzosa prova la drosera, che contiene sostanze calmanti e fluidificanti come la plumbagina e i flavonoidi, indicata come sedativo della tosse secca che tormenta soprattutto di notte.

La trovi in erboristeria sotto forma di sciroppo: quando la tosse non dà tregua, prendine 15 ml ogni mezz’ora per le prime due ore, poi un cucchiaio ogni 3-4 ore, e successivamente basteranno 3 assunzioni quotidiane.