domenica, 21 ottobre, 2018

forex andamentoIl trading online è un ambito finanziario ricco di molteplici sfaccettature. I suoi innumerevoli strumenti operativi lo collocano, di diritto, tra le aree di attività strategica più complete e complesse del mondo, arricchita ulteriormente da una vastità di peculiarità collaterali capaci di soddisfare qualunque tipologia di richiesta clientelare. Tuttavia, va detto che un’attività di trading online degna di tale nome può essere svolta solo ed esclusivamente quando si ha piena coscienza degli applicativi statistici e tecnici che interessano i vari andamenti finanziari. Monitorare e, valutare, di conseguenza, i trend di opzioni binarie, CFD e Forex è fondamentale per pervenire ad un risultato economico più che soddisfacente.

L’uso degli indicatori

Nel caso del mercato Forex, ci sono tantissimi indicatori capaci di determinare aspettative e tendenze, rialziste o ribassiste, dei numerosi mercati contemplati da esso. Occorre, quindi, soffermarsi su alcuni di questi strumenti (clicca qui per consultare una lezione sugli indicatori economici nel forex) per capire quali siano le loro caratteristiche principali. L’RSI è un oscillatore stocastico che misura la posizione relativa della chiusura corrente di un range di prezzo definito dall’operatore, e formula una media giornaliera in grado di assicurare un margine probabilistico alquanto certo dei movimenti futuri attesi. L’ADX è un indicatore di analisi tecnica che valuta la forza del trend esaminato, sia in fase di bullish che di bearish.

L’indicatore MACD per il mercato valutario del Forex, invece, si concentra sulla differenza tra due medie mobili esponenziali, con una media esponenziale finale a 9 giorni dalla precedente: il risultato che si ottiene è un oscillatore livellato senza limiti. Il TRIX, da par suo, è un indicatore Forex di momentum in grado di visualizzare la variazione percentuale del cosiddetto “rate of change” a un periodo di una tripla media esponenziale ponderata, calcolata poi sul prezzo di chiusura di un asset sottostante. Insomma, un supporto tecnologico e multimediale abilissimo nel fornire maggiore chiarezza finanziaria al trader di turno.

In termini di volatilità, elemento cardine del mercato Forex, può rivelarsi estremamente prezioso l’utilizzo dell’indicatore ATR, costruito appositamente per misurare gli sbalzi quotidiani di prezzo delle molteplici monete estere considerate in varie coppie assortite tra loro. Un rimedio alquanto efficace per non perdere mai di vista le invitanti prospettive di vincita economica finale.