mercoledì, 23 ottobre, 2019
Cosa cambia tra Hype Start e Hype Plus? Scopriamolo!

Banca Sella ha presentato una nuova carta per gestire al meglio il denaro. E’ stata introdotta con il nome di Hype ed offre diversi vantaggi a tutti quelli che sceglieranno di divenirne titolari. L’istituto bancario ha pensato a due differenti versioni, rendendo disponibile la carta Hype Start e la carta Hype Plus.

E’ interessante fare un confronto tra le due versioni di questa carta conto e capire quali sono le differenze che sussistono. Si può facilmente intuire che la versione Plus disporrà di alcune funzionalità aggiuntive rispetto alla versione di base, ma è comunque utile definire con precisioni quali sono queste funzionalità ed anche quali sono le operazioni possibili con la versione classica.

Carta Hype Start: caratteristiche principali

Questa carta ricaricabile offerta da Banca Sella ed emessa da Axerve si configura come un carta prepagata, alla quale è associato un IBAN, utilissimo per ricevere dei pagamenti anche da conti bancari e per inviare denaro tramite bonifico, senza alcun costo di commissione.

Non manca ovviamente la tecnologia contactless, che semplifica e velocizza le operazioni di pagamento. Grazie alla Hype Start è possibile effettuare pagamenti in negozio e online. L’operazione di pagamento viene semplificata anche dalla compatibilità con i sistemi Android NFC e Apple Pay, con i quali sarà possibile effettuare i pagamenti in negozio utilizzando il proprio smartphone, a cui la carta sarà stata collegata.

Semplifica anche il pagamento dei bollettini, infatti sarà sufficiente inquadrare il bollo di ciò che si deve pagare affinché il modulo di pagamento digitale si completi in automatico. In pochi minuti il bollettino sarà stato saldato, senza aver fatto la fila all’ufficio postale!

La carta consente di prelevare il proprio denaro a costo zero, sia in Italia che all’estero. Non solo il prelievo, ma anche la ricarica è gratuita e può essere eseguita sia inviando del denaro con un bonifico bancario, sia utilizzando un’altra carta Pagobancomat. Una funzione interessante è la possibilità di tenere in memoria fino a cinque carte, da utilizzare come fonte di denaro quando sarà necessario ricarica la Hype senza costi aggiuntivi.

La Hype è la carta perfetta anche per chi vuole risparmiare del denaro. E’ possibile infatti impostare una somma da risparmiare quotidianamente, che andrà in maniera automatica nel salvadanaio: in questo modo il denaro spostato non si vedrà nell’ammontare disponibile da spendere. Le spese possono essere controllate con maggiore facilità, grazie alla possibilità di catalogarle con hashtag e foto.

Carta Hype Plus: ecco le funzionalità aggiuntive

La carta Hype Plus offre tutte le funzioni della versione di base analizzata in precedenza e a queste aggiunge delle funzionalità extra. Mentre la versione classica è gratuita, la versione Plus ha il costo di 1 euro al mese, un costo irrisorio per i tanti vantaggi che questo strumento garantisce.

Con la versione Plus vengono superati alcuni limiti economici della versione di base. L’avvaloramento annuo, ad esempio, viene portato a 50.000 euro rispetto ai 2.500 euro della carta classica, l’importo massimo giornaliero ricaricabile passa da 1.000 euro a 10.000 euro, il limite di prelievo giornaliero viene fissato a 1.000 euro invece di 250 euro.

La versione Plus non presenta limite di spesa, mentre per la versione classica questo è di 999 euro. Per quanto riguarda il trasferimento di denaro in uscita, con la versione classica il limite è di 999 euro per singolo bonifico, mentre con la carta Plus viene innalzato a 4.990 euro.

La versione Plus garantisce poi il Servizio Europeo Addebiti Diretti, con il quale è possibile impostare alcuni addebiti ricorrenti direttamente sulla carta. Il classico esempio è quello delle utenze, il cui ammontare mensile può essere addebitato in automatico sulla cifra presente sulla carta.