lunedì, 21 ottobre, 2019
Schede didattiche prima elementare: cosa sono?

Su vari siti presenti on-line si è chiarito l’aspetto è l’importanza che hanno queste schede didattiche nell’educazione di bambini di prima elementare. Alla fine del loro primo corso di studi, con l’aiuto di questi esercizi, che siano utilizzati in classe o in modo supplementare dai genitori, propongono un aiuto semplificato è divertente per apprendere le prime nozioni di ogni materia. Ma andiamo a vedere nel particolare, quale tipo di padronanza assumerà il bambino con l’aiuto di queste schede didattiche.

Schede didattiche per ogni materia

Storia: ovviamente non si tratta dello studio dei fatti storici a partire dalla Preistoria, ma semplicemente di attività ludiche per far capire ai bambini i concetti insegnati in prima elementare. Ciò sarebbe a dire l’orientamento temporale, l’utilizzo del calendario, saper riconoscere e rappresentare una storia con una successione temporale giusta, conoscere le durate temporali (anno, mese, giorno, ore, minuti e secondi) e, in tutto ciò, utilizzare i colori per esprimersi e comunicare.

Scienze: anche la conoscenza del corpo umano per i bambini è fondamentale, ma soprattutto della natura che c’è attorno, di come rispettarla, degli animali che vivono con noi, conoscere anche quello che non vediamo, o osserviamo da lontano.

Inglese: anche la conoscenza di una lingua straniera, in queste schede, viene rappresentata come un vero momento di gioco. Le schede offerte dal web non fanno altro che avvicinare il bambino, al suo primo corso di studi, alle prime parole in lingua inglese, senza che questa lingua diventi ostica e antipatica.

Italiano: sono le schede in assoluto molto più importanti che si possano trovare per familiarizzare con la propria madrelingua. Ci sono schede con esercizi per migliorare la propria scrittura e l’ortografia, abecedari completi (sì, quasi come quello famoso di Pinocchio), e giochi di lettura, tutto strutturato in modo tale che la scuola non diventi un problema anziché un continuo gioco per imparare nuove cose.

Matematica: si tratta della materia in assoluto più fastidiosa è antipatica di tutte quante le altre, ma anche questa, con l’aiuto delle schede didattiche, sembrerà un gioco per ragazzi. Schede didattiche di matematica aiutano i bambini a impadronirsi progressivamente del metodo di ogni tipo di operazione, l’apprendimento, con filastrocche, delle prime tabelline, della numerazione crescente e così via.

Arte: sicuramente si tratta di una delle più belle materie che possono sperimentare i bambini di prima elementare. È un momento di puro gioco, di creatività, immaginazione. Il bambino, con l’aiuto di queste schede, alla fine del primo anno è capace di utilizzare più materiali di manipolazione attraverso i piccoli compiti assegnati, e sa riconoscere i colori identificandoli nello spazio reale.

In conclusione…

C’è da dire che in tutte queste schede non mancano mai filastrocche, canzoni vari modi di far esprimere il bambino con i colori, i suoni e le sensazioni percettive ormai sviluppatesi.