Categoria: Economia e trading

Assicurazione RCA Jeep: preventivi online a confronto

Le Jeep sono da sempre conosciute come auto di grossa cilindrata, molto grandi e resistenti, sinonimo sia di robustezza che di classe ed eleganza. Naturalmente, il prezzo per la gestione di una Jeep, si rapporta al costo del mezzo e della sua cilindrata e solitamente è molto alto e proibitivo per molte persone. In questo articolo vedremo dunque come risparmiare sull’assicurazione Jeep e come ottenere dei preventivi online per poi confrontarli. Il famoso marchio Jeep ha dato vita a tantissimi di modelli diversi di vetture come ad esempio la Renegade, la Grand Cherokee, la Patriot, ecc ecc e per ogni tipo di mezzo cambia il costo del premio assicurativo dato che viene calcolato valutando diversi parametri. Continue reading “Assicurazione RCA Jeep: preventivi online a confronto”

Calcolo rata cessione del quinto pensionati: come fare?

Anche  pensionati hanno la possibilità di richiedere dei finanziamenti che si possono estinguere con una trattenuta diretta sul loro assegno mensile della pensione: stiamo parlando del famoso prestito con cessione del quinto; cerchiamo di scoprire bene di cosa si tratta e togliamoci tutti i dubbi su come effettuare il calcolo della rata della cessione del quinto per pensionati. Continue reading “Calcolo rata cessione del quinto pensionati: come fare?”

Yen-dollaro, un rialzo post-Brexit piuttosto controverso

dollaro-USADeterminate decisioni politiche, economiche o sociali influenzano (e di molto) quelli che sono gli andamenti finanziari del trading, una branca che negli ultimi tempi ha diversificato il proprio raggio d’azione in virtù di un aumento considerevole della domanda in tal senso proveniente da qualsivoglia ambito, pubblico o privato che sia. Una delle aree operative peculiari del trading online è il Forex, il quale, complice il recente Brexit, sta vivendo una situazione di perenne mutamento monetario dettato dalla quasi totalità delle valute internazionali. Un quadro eterogeneo, che però non manca di offrire casi specifici meritevoli di attenzione.

Yen-dollaro, alti e bassi di una risalita senza precedenti

Stando a quanto appreso dal sito di informazione economica Forex Deer (http://www.forexdeer.com/) il cambio dollaro-yen, ad esempio, sta vivendo una fase di rialzo senza precedenti che gode di molteplici sprint percentuali a distanza di pochissimo tempo l’uno dall’altro. L’ultimo in ordine cronologico parla di una risalita fino a 105,7 punti, un traguardo avvenuto in poche ore e senza nessun market mover a fargli da contorno. Ciò nonostante, la moneta giapponese sembra indirizzata verso un sentiero piuttosto accidentato in grado di trasformarla, nel giro di pochissime settimane, in una valuta con poca credibilità sul mercato, soprattutto se si tiene considerazione la sua notoria valenza finanziaria come bene rifugio per momenti storici decisamente complicati.

Ad ogni modo, gli interventi strutturali percepiti lungo le bande di Bollinger delineano un contesto altalenante che si avvale delle descrizioni sviscerate qualche riga fa. Il dollaro, in attesa della cosiddetta manovra sul taglio ai tassi di interesse, fa leva sulle nuove fonti di energia rinnovabili e su una ripresa della manodopera nazionale sollecitata da un incremento della domanda dei prodotti nazionali. Lo yen, invece, non può fare altro che accollarsi anni e anni di sciagurata politica interna e cercare di trovare una soluzione al passo coi tempi capace di dare nuova linfa ad un’economia estremamente importante per le sorti degli asset merceologici globali.

Per cercare di non perdere alcun dettaglio relativo al Forex (o ad altri strumenti tipici del trading online), si può tranquillamente contare sul supporto telematico fornito dai broker online, piattaforme di intermediazione specializzate nell’erogazione di servizi a regola d’arte e nella formazione continua mediante materiale didattico e aree di prova gratuita.

Recensione Plus500

Plus500 recensione broker trading online CFDSe si chiede ad un trader quale sia la piattaforma di trading che utilizza come interfaccia principale, probabilmente la risposta sarà Plus500. Questo broker è infatti uno dei più diffusi ed utilizzati al mondo (non è un caso che sia anche sponsor della squadra di calcio dell’Atletico Madrid). Cerchiamo di scoprire il perché, analizzando i punti di forza di questa piattaforma qui di seguito.

Vantaggi di Plus500

Uno dei vantaggi di Plus500 è la sua capacità di offrire tutti gli strumenti di trading online: non solo i CFD di numerosi asset e il Forex con le valute internazionali, ma anche le opzioni binarie. Un altro punto a favore dei questo broker è la facilità di utilizzo, dimostrata dalla praticità con la quale si può aprire un account: non si offrono tipologie differenti, ma solo la possibilità di attivare un conto con un deposito reale o cimentarsi con un conto demo. Quest’ultimo è gratuito ed illimitato, per cui ci si potrà esercitare liberamente con l’interfaccia di Plus500 senza la necessità di versare un previo deposito nell’account, una soluzione che rende questo broker particolarmente accessibile ed apprezzato. Attraverso l’utilizzo del demo account si potranno infatti scoprire le potenzialità della piattaforma, decidendo poi se attivare o meno un conto.

Affidabilità Plus500

Per quanto riguarda l’affidabilità, il trading con Plus500 è sicuro in virtù delle licenze possedute: oltre ad essere quotato presso la Borsa di Londra, indice di solidità finanziaria della società, il broker è in possesso della autorizzazione delle CySEC, per cui si può definire una piattaforma corretta e trasparente. Oltre al già citato conto demo gratuito, di Plus500 gli utenti apprezzano soprattutto i buoni rendimenti offerti dalle opzioni binarie e gli spread competitivi dei CFD e del Forex, garanzie di buoni profitti. Altrettanto positivamente è valutata l’assistenza multicanale, puntuale e costante, nonché la qualità dell’interfaccia dei vari strumenti di trading: questa è disponibile direttamente sul browser per chi utilizza il computer, mentre gli utenti del broker da dispositivo mobile possono disporre dalla valida applicazione per smartphone. Va menzionato infine anche il sito ufficiale, essenziale ma completo, che fornisce una vasta gamma di materiale informativo, sia sul trading online che sulla società.

Per maggiori info: http://www.forextime24.com/broker-forex/plus500/commenti/

Come investire sui contratti per differenza usando la leva

forex andamentoSono numerosi i trader che aspirano ad accumulare dei profitti consistenti ma non dispongono di un capitale iniziale di una certa entità.  La limitatezza del deposito può infatti influire sui successivi guadagni,  che saranno più o meno estesi a seconda degli importi impiegati.  E bene comunque sapere  che alcuni strumenti di trading online consentono agli utenti di guadagnare delle somme interessanti pur disponendo di un patrimonio limitato.  Uno di questi strumenti  è quello della leva finanziaria,  che può essere associata al trading con i contratti per differenza, altresì noti con l’acronimo di CFD.

I CFD

I Contracts For Difference sono degli strumenti derivati che seguono l’andamento di un sottostante, un asset quotato nei mercati il cui prezzo viene preso come punto di riferimento. Aprendo e chiudendo questi contratti, il trader avrà la possibilità di guadagnare dalla differenza di valore che si potrà generare nel corso delle oscillazioni: in questo modo, si potranno acquisire dei guadagni senza dover possedere il bene, una soluzione molto più pratica dell’acquisto di azioni. I CFD possono includere asset appartenenti a diverse categorie: azioni, indici, commodities e cross valutari.

Guadagno CFD

Come anticipato, il guadagno con i CFD varia a seconda dell’investimento effettuato. Può capitare che impostando ordini con 100 euro, il guadagno sia piuttosto ristretto, per cui occorrerà impiegare capitali maggiori. Ma come procedere se non si possiedono depositi a cinque cifre nel proprio account? In questo caso, il broker viene in aiuto del trader proprio con la leva finanziaria. Con questo strumento, l’utente può disporre di capitali maggiori a quelli detenuti nel conto, grazie ad un meccanismo che consente di far “lievitare” il margine di profitto delle operazioni con i CFD. Con una leva di 50:1, ad esempio, 100 euro diventano 5000, consentendo l’apertura di un numero più elevato di contratti e aumentando il potenziale di guadagno. Occorre però tenere a mente che questo procedimento è soggetto a rischi: se il profitto potrà crescere, si è proporzionalmente esposti al rischio di incorrere in pesanti passivi, che richiederanno a volte l’integrazione di ulteriori somme nel deposito. Si suggerisce quindi di utilizzare la leva con cautela, dopo averne compreso le potenzialità ed i rischi.

Fonte: http://www.giocareinborsa.com/cfd/leva-finanziaria-cfd

I principali errori da evitare nel Forex

Andamento-borse-638x425Sia che si consideri il trading online come un semplice passatempo, sia che lo si interpreti come una possibile fonte di guadagno o addirittura un lavoro a tempo pieno, occorre conoscerne le regole e le potenzialità, pena la perdita degli importi investiti o peggio dell’intero deposito versato. Sono infatti numerosi i trader alle prime armi che si tuffano nel mare del Forex senza una previa preparazione, sia psicologica che tecnica, andando incontro a forti delusioni e passivi irrecuperabili. Vediamo insieme quali sono gli errori principali da evitare per tutelare il proprio account da spiacevoli perdite.

Primo errore dei Forex trader

I trader più frettolosi ed acerbi tendono a considerare la fase formativa come un ostacolo piuttosto che come una risorsa, in quanto ritarderebbe l’accesso alle operazioni con le piattaforme. In realtà, esercitarsi con un conto demo e studiare il materiale didattico messo a disposizione dal broker (a proposito, vi raccomandiamo sempre di sceglierne uno affidabile tra quelli segnalati su internet all’indirizzo http://www.iforexbroker.eu/) è sempre la tattica giusta per impadronirsi delle competenze necessarie al fine di realizzare con regolarità e sicurezza i primi profitti. Inoltre, specialmente con le simulazioni e le esercitazioni, si potrà iniziare a comprendere e a gestire la dimensione emotiva del trading, uno degli aspetti preponderanti durante le negoziazioni con le valute internazionali.

Errore n. 2 nel Forex

Un altro errore deleterio nel Forex è l’improvvisazione. Operare senza aver sviluppato una previa strategia di azione non consentirà di approfittare delle opportunità dei vari scenari finanziari, andando incontro verso baratri, vicoli ciechi o trappole che alimentano i potenziali passivi. L’elaborazione di un piano richiede ovviamente la capacità di leggere ed interpretare gli strumenti di analisi tecnica ed i grafici, che sapranno dare preziose indicazioni circa elementi come la volatilità, la ciclicità e la direzione della quotazione di un asset valutario.

Terzo errore

Un terzo errore tipico del trader novizio nel Forex consiste nel non accettare mai un eventuale passivo giornaliero, che invece rappresenta un accadimento strutturale nel trading online. Intestardirsi nel tentativo disperato di ripianare il passivo può portare a volte ad un incremento della stessa perdita, per cui si consiglia di focalizzarsi non tanto sul bilancio giornaliero o a breve termine, bensì su quello mensile a medio e lungo termine, al fine di valutare i risultati complessivi dell’esperienza di trading da un punto di vista più ampio.